Main Page Sitemap

Università telematica leonardo da vinci opinioni


Gli ottimisti prevedono semplicemente che la crescita, come tutte le crescite esponenziali in un ambiente a risorse limitate, seguirà una curva logistica, flettendosi per assestarsi infine su valori costanti; i pessimisti si domandano invece se la crescente complessità del sistema non possa portare a una.
Alla fine del XX secolo, le forme d'intervento hanno caratteristiche che variano da un paese all'altro.
(a cura di La memoria del sapere: forme di conservazione e strutture organizzative dall'antichità a oggi, Roma-Bari 1988.Questo convincimento scaturiva dall'impressionante sequenza di invenzioni e realizzazioni tecniche che si erano susseguite tra gli ultimi decenni del XIX secolo e i primi del XX: la gelatina esplosiva che permise di realizzare i grandi trafori alpini; il calcestruzzo precompresso che consentì la costruzione.All'inizio del XX secolo, la crescente complessità tecnologica della produzione industriale convinse gli Americani del fatto che lo sviluppo economico richiede una solida struttura scientifica, capace di svolgere ricerca anche di base; nacquero così le prime fondazioni, le donazioni a università e istituti, i centri.La concentrazione geografica della ricerca aumenta con un processo che, se non controllato, può condurre a vere e proprie isole scientifiche immerse in un deserto in cui la ricerca è del tutto assente.Gallino,., Tecnologia, in Dizionario di sociologia, Torino 1978,.Un secondo caso di dilatazione dell'oggetto proprio di una scienza è costituito dalla meccanica quantistica.
Esempi di ciò sono tagliata al pepe verde come si cucina i progetti comunitari europei sulla fusione nucleare, la cui distanza dalla commercializzazione viene misurata in molti decenni, e le ricerche sulle particelle elementari, che richiedono attrezzature dal costo immenso e non perseguono fini industriali prossimi.
Irvine,., Martin,.
It.: Storia della tecnologia, 7 voll., Torino ).
Schroeder-Gudehus,., Les scientifiques et la paix: la communauté scientifique internationale au cours des années vingt, Montréal 1978.
Ci soffermeremo infine (v.
A monte del grappolo di innovazioni si trovano sempre alcune scoperte scientifiche, che hanno fornito le conoscenze di base dello sviluppo tecnologico.Nel campo della produzione mondiale di innovazioni tecnologiche, l'Europa detiene una posizione dominante nei settori corrispondenti a quelli che tradizionalmente hanno rappresentato dei punti di forza: la chimica, la farmacia, la ricerca aerospaziale.La disponibilità di nuovi e sempre più potenti strumenti di laboratorio consente all'uomo di esplorare gli angoli più riposti del mondo naturale.Alla tesi dei limiti si può obiettare anzitutto che l'esperienza storica ha dimostrato come l'imposizione di vincoli alla libertà della ricerca scientifica da parte della cultura e dei poteri dominanti si sia in seguito sempre dimostrata negativa.Il lettore potrà verificare tale affermazione semplicemente osservando che in questa stessa opera gli articoli riguardanti temi di scienza e di tecnologia sono circa i due terzi del totale.Per questo, forse, l'opinione pubblica rimase scettica sulla discendenza umana dalle scimmie' e mantenne a lungo la convinzione di una superiorità dell'uomo sulla natura.Relatività, meccanica quantistica, modello standard hanno forse descritto le leggi fondamentali della fisica; il big bang costituisce il fondamento della cosmologia; la teoria dell'evoluzione e la biologia molecolare permettono di comprendere le basi del mondo vivente.Ma, col procedere del tempo, la frattura tra la scienza e la possibilità di comprensione della gente comune si è allargata; la cromodinamica quantistica, il modello standard, le teorie inflazionistiche e le ipotesi sulla superconduttività sono sconosciute non solo alla gente comune, ma anche.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap