Main Page Sitemap

Bennet sconti libri scuola


bennet sconti libri scuola

Animal Farm nasce dalla delusione dell'autore per il tradimento degli ideali rivoluzionari da parte del potere sovietico, già evidente dagli anni '30 del novecento.
Giustizia e idealità cedono il passo di fronte ad arroganza e cupidigia, e la condizione originaria di uguaglianza evolve fatalmente verso un sistema corrotto in cui alcuni sono più uguali degli altri".A causa del secondo conflitto mondiale allora in corso, sembrò più utile non dispiacere al regime stalinista che presentare al mondo unopera che celebrava quella libertà nel cui nome la guerra veniva combattuta.È la storia di una rivoluzione.Ma a proposito di opportunismo e interessi come fattori centrali dellagire umano, vale forse la pena menzionare un'ironia del caso: la pubblicazione di Animal Farm fu rifiutata, nella democratica Inghilterra dei primi anni '40, da ben quattro editori diversi, in quanto opera antisovietica.Leggi trasfigurate, arte della propaganda, trame di potere, masse manipolabili, buoni, cattivi, opportunisti, saggi, stupidi, qualunquisti e quantaltro sono rappresentati da Orwell, sulla scia di Esopo e Fedro, con maestria e ironia straordinarie.
Chi sia invece, per età e senso critico, più incline a cogliere la sorprendente attualità delle metafore, troverà in ogni pagina motivi di autentico divertimento.
I molteplici attori della Fattoria incarnano con tale semplicità ed efficacia le tipologie psicologiche umane, le loro interazioni con la dimensione politica, i meccanismi di costruzione del consenso e gli effetti fraudolenti che ne liceo scientifico leonardo da vinci vallo orari derivano da immortalarli in un affresco senza tempo.
Ma il governo della Fattoria si rivela più complesso di quanto i proclami rivoluzionari contemplino, e molto più di quanto il fervore degli insorti sia stato capace di calcolare.
Il taglio della torta wikipedia rischio di rimpiangere il tempo investito nella lettura - pochissimo, perché scorre che è un piacere - è obiettivamente minimo.Il romanzo si pone quindi come satira amara e disincantata sulle società di ogni tempo.Gli animali della Fattoria Padronale, individuata nel tirannico fattore Jones la causa della loro misera condizione, vi si ribellano instaurando su fermi e condivisi Comandamenti scritti un nuovo ordine, che si annuncia finalmente felice e immune da ingiustizie.Il racconto accompagna il lettore, in un crescendo inarrestabile e spesso esilarante, verso un finale tragico in cui il fallimento degli obiettivi rivoluzionari si rivelerà totale e senza appello.Anche il nuovo ordine comporta scelte organizzative volte ad attuare i principi rivoluzionari, che unemergente classe dirigente si incarica dunque di interpretare.È forse questo che più colpisce.Ma lopera non si limita a una denuncia di quell'esperienza politica e di tutti i totalitarismi, mostrando anche il nesso fra la natura corrotta e corruttrice del potere e le pulsioni deteriori degli individui.




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap